La tua carriera non è finita solo perché hai perso il lavoro.


'L'esperienza di essere licenziati da un lavoro è in cima alla lista degli eventi stressanti della vita che possono capitare a chiunque nel corso del proprio impiego', afferma la dott.ssa Melodie Schaefer, direttore esecutivo della Chicago School, Southern California Counseling Centers.

Quindi, come gestisci lo stress del licenziamento e ti metti in viaggio per il tuo prossimo lavoro? Ecco alcuni passaggi.

Non bruciare i ponti

Anche se non stai lasciando l'azienda nelle migliori circostanze, il modo in cui lasci può influenzare il tuo successo in futuro.

'Può essere imbarazzante per i colleghi dire addio a un dipendente licenziato, quindi non preoccuparti di andare da un cubicolo all'altro per annunciare la tua partenza', afferma Jeffery Cohen, autore diLa guida completa per idioti alle carriere a prova di recessione. 'Basta chiamare i tuoi amici più cari al lavoro quella sera per spiegare la notizia. Capiranno il tuo desiderio di essere discreti, date le circostanze».


Dopo essere stati licenziati, non è raro provare rabbia nei confronti dell'azienda e di alcuni dipendenti.

'Non parlare mai male di un ex dipendente o datore di lavoro online, offline o tramite i social media', afferma Cohen. 'Non sai mai quando avrai bisogno di unriferimento. Quel piccolo senso di soddisfazione derivante dal discreditare un'ex azienda alla fine sarà superato se ti costerà un lavoro futuro.'


Gestisci le tue emozioni

Sebbene tu possa sentire che il tuo futuro è incerto, è importante rendersi conto che essere licenziato non è la fine della tua carriera.

Ma tenere sotto controllo le tue emozioni può essere difficile, motivo per cui Schaefer raccomanda una buona cura di sé facendo esercizio e tenendo un diario per alleviare lo stress dopo essere stato licenziato.


Un aspetto del licenziamento che può pesare molto sulla tua mente è come trasmettere le cattive notizie ai tuoi amici e alla tua famiglia, per paura delle loro reazioni e giudizi. Schaefer afferma che rimanere lungimiranti è fondamentale quando si parla di licenziamento.

'Dì: 'Preferirei non dovermi soffermare sul passato e apprezzerei davvero il tuo contributo per aiutarmi a pensare ai miei prossimi passi, ora che ho la possibilità di considerare di fare un cambiamento', consiglia.

Scegli le tue battaglie

Sebbene sia normale provare rabbia nei confronti del tuo ex datore di lavoro, intraprendere un'azione legale è praticabile solo in alcuni casi.

Paul Lopez, un avvocato del lavoro con la ditta Tripp Scott, afferma di ricevere regolarmente chiamate da persone che cercano consulenza legale dopo essere stato licenziato.


'Molte persone vengono licenziate semplicemente perché non andavano d'accordo con il loro capo, e tu'non posso citare in giudizio un'aziendaperché il tuoil capo era un idiota', dice Lopez.

Tuttavia, alcune circostanze possono giustificare un'azione legale, come le violazioni dei diritti civili.

'Nessuno può essere licenziato a causa del sesso, della razza, dell'età, della disabilità o dell'origine nazionale', afferma Lopez. 'Se c'è un manager che ha un pregiudizio nei confronti di qualcuno in quelle classi protette e lo licenzia, è perseguibile'.

Dennis Nason, CEO di Nason & Nason, una società di reclutamento di dirigenti, aggiunge: 'Se stai pensando di fare causa al tuo precedente datore di lavoro, a meno che tu non abbia un caso molto forte, non ti porterà da nessuna parte. Il mio consiglio è di andare avanti.'

Ricominciare

Dopo aver concesso un po' di tempo per riprendersi emotivamente e aver superato la rabbia per il licenziamento, è il momento di salpare per una nuova rotta.

'Fai di un brutto momento una buona opportunità', dice Nason. 'Chiediti se eri nella posizione giusta o se hai bisogno di ripensare alla tua carriera'.

L'allenatore di carriera Ann Mehl suggerisce di trovare unallenatoreo un amico per aiutarti a delineare il tuo passatorealizzazionierinominarete stesso nel mercato del lavoro.

'Sottolinea ciò che hai imparato dall'esperienza passata e inquadra le tue risposte in modo da far sapere agli intervistatori che vedi questa nuova opportunità come un mezzo per raggiungere i tuoi obiettivi di carriera', afferma Mehl.

Quando vai per le interviste, abbi una buona conoscenza dei fatti superché sei stato licenziato?, consiglia Nason. Quando viene richiestoperché hai lasciato il tuo ultimo lavoro?, la tua risposta dovrebbe essere vera, concisa e il più positiva possibile.

'Non portare il tuo curriculum, lettera di presentazione o interviste con cattive notizie', dice Nason. «Potranno chiederti perché hai lasciato il tuo ultimo lavoro. Di' la verità in 10-20 secondi.'

La chiave nelle interviste per spiegare perché sei stato licenziato è non farlo su di te, dice Cohen. 'Qualsiasi cosa, da 'il nuovo capo voleva portare la sua squadra' a 'l'intero reparto è stato ridimensionato' è meglio che ammettere che hai perso il lavoro a causa delle tue prestazioni.'

Chiedi aiuto

Ricorda che essere licenziato non è mai così orribile come sembra all'inizio, soprattutto se usi il tempo per perseguire un nuovo capitolo della tua carriera. Potresti avere bisogno di aiuto per rimetterti in carreggiata? Unisciti a Gastromium gratuitamente oggi. Come membro, puoi caricare fino a cinque versioni del tuo curriculum, ognuna su misura per i tipi di lavoro che ti interessano. I reclutatori cercano Gastromium ogni giorno cercando di riempire i migliori lavori con candidati qualificati, proprio come te. Inoltre, puoi ricevere avvisi di lavoro inviati quando le posizioni diventano disponibili. Non crogiolarti nella miseria, soprattutto considerando quante aziende là fuori stanno aspettando di fare buon uso delle tue capacità ed esperienza. Lascia che Gastromium ti aiuti a connetterti.