Per un fanatico dei giochi con un'inclinazione tecnica, l'idea di programmare un software per un gioco potrebbe sembrare il nirvana.


I programmatori di videogiochi del mondo reale lo sanno meglio. E mentre molti di loro amano il loro lavoro, conoscono anche la realtà del lavoro: la programmazione di giochi spesso richiede lunghe ore alle prese con un solo pezzo di un gioco.

'La maggior parte dei giocatori si appassiona ai giochi perché vogliono creare giochi, e per 'creare' raramente pensano a 'scrivere codice casuale' o 'creare trame che qualcun altro mi dice di creare', afferma Brian Hook, un esperto di giochi professionista che ha contribuito a 'Quake 2' e 'Quake 3'. 'È come entrare in una band pensando di aiutare a scrivere canzoni, solo per scoprire che sei responsabile di impostare la batteria e toglierti di mezzo.'

Anche così, la programmazione di giochi può consentirti di lavorare su un prodotto che ami mentre affina le tue capacità di sviluppo software per lavori non di gioco o un ruolo più significativo che implica il contributo al contenuto e al design di un gioco.

Nozioni di base sul lavoro del programmatore di giochi


'Quando si pensa agli sviluppatori di giochi, è molto probabile che si pensi a un programmatore', osserva la sezione Breaking In dell'International Game Developers Association (IGDA), una risorsa importante sia per gli aspiranti che per i programmatori di giochi. 'Non c'è da stupirsi, dato che il codice è l'elemento centrale dei giochi.'

Come dice il sito IGDA, i programmatori di giochi devono specializzarsi per avere successo. I programmatori di giochi in genere sono specializzati in una piattaforma specifica (PC, console, telefoni cellulari o online) e in un aspetto particolare dello sviluppo di giochi, come effetti speciali, intelligenza artificiale o prestazioni di rete.


'Ai livelli medio-bassi, le persone sono piuttosto fluide tra [piattaforme]', afferma Phil Steinmeyer, fondatore di New Crayon Games. 'A livello senior, parte di ciò che stai portando al tavolo è l'esperienza su una piattaforma particolare, quindi c'è un po' meno movimento tra i settori, ma sicuramente succede ancora'.

Vendi te stesso con i campioni


Per entrare nella programmazione di giochi, avrai bisogno di un portfolio che dimostri il tuo entusiasmo e talento. I programmatori di livello base possono creare i propri giochi o fare volontariato su progetti 'mod', una modifica di un gioco esistente, afferma Steinmeyer.

Guardare aGameDev.netper le risorse. Inoltre, connettiti con altri aspiranti sviluppatori di giochi attraverso l'IGDA o le comunità online, forse come un modo per collaborare.

'Se sei un programmatore, crea demo -- mostra cosa sai fare', afferma Scott Miller, CEO dello studio di sviluppo di giochi 3D Realms. 'Niente convince i potenziali datori di lavoro come un buon portfolio.'

L'istruzione formale nella programmazione di giochi è relativamente nuova e non è in alcun modo un prerequisito per entrare nel campo, ma i programmi di alcune istituzioni, come Full Sail, sono ben noti nel settore.


'L'istruzione in sé e per sé non ha molto peso, ma se l'istruzione ti ha insegnato abilità e ti ha aiutato a migliorare le tue capacità, questo dovrebbe apparire nei tuoi portfolio/demo', afferma Steinmeyer.

Attenti al burnout

Mentre le aziende di videogiochi prosperano sulla passione e sulla creatività, spingono anche i lavoratori al punto di esaurimento, come osserva un white paper dell'IGDA.

Hook, ora presidente della società di consulenza e sviluppo software Hooka Tooka, ammette che i lavoratori dell'industria dei giochi in genere si esauriscono a causa di:

  • Lavorare a settimane di 50 ore che possono estendersi a 70 ore o più durante il crunch time.
  • Guadagnare stipendi inferiori a quelli che potrebbero guadagnare lavorando per una società di consulenza o IT.
  • Sentirsi come un ingranaggio della macchina invece di un membro creativo di una squadra.

Ma nonostante tutti i suoi difetti, l'industria è eccitante. Dice Miller: 'Questo settore è ancora in crescita e ha bisogno di nuovi talenti da parte dei camion. Se hai talento e sai come confezionarlo insieme a te stesso, sei uno shoo-in.'